AAA: Stiamo cercando persone che amano scrivere e fare un' informazione libera e di Tendenza. Il blog Cervelliamo ti aspetta come Autore. Potrai divertirti nel trattare qualsiasi argomento e guadagnare da quello che scrivi. Invia un articolo di prova dalla sezione: "INVIACI IL TUO ARTICOLO! "

Film in tv: "La farfalla granata"

"La farfalla granata" è un film la cui programmazione è stata rimandata molte volte, vuoi per un motivo, vuoi per l'altro, all'interno del palinsesto Rai. Ora, finalmente,sembrerebbe essere giunta la volta buona, cambiamenti dell'ultimo minuto permettendo. 
Infatti, questo lungometraggio tratto dal libri omonimo di Nando Dalla Chiesa, andrà in onda in prima serata su RaiUno l'11 Novembre prossimo, permettendo finalmente al pubblico di ricordare un grande calciatore scomparso prematuramente, Gigi Meroni.
La vita di Meroni fu breve e la sua morte fu tragica, ma come spesso accade per coloro che non hanno pochi anni da spendere su questa terra, ha lasciato un segno molto forte di se. 
Nato nel 1943 e morto nel 1967, gli anni della sua giovinezza si svolsero durante gli anni '60, epoca di contestazione, in cui i giovani avevano molta voglia di far sentire la propria voce. Così accadde anche per lui, che era sì un fantasista abile, e un calciatore con i numeri giusti, ma anche un uomo pieno di ardore e spirito combattivo.
"Farfalla" è il soprannome che gli fu dato, perchè sul campo da gioco, (militava nelle file del Torino, per questo "granata") si muoveva con leggerezza ed estro. Ma lo stesso si può dire della sua vita: chiacchieratissima la sua convivenza con una donna sposata, e il suo essere sempre sopra le righe, anticonformista e scomodo.
La sua vita fu stroncata da un banale incidente: venne investito da un'automobile e morì a soli 24 anni per le gravi fratture riportate. 
Il film che è stato girato, sulla base del racconto di Dalla Chiesa, vede alla regia Paolo Poeti, che dice di essere stato stimolato proprio dalla sfida di dover girare la biografia di un'esistenza troppo breve per diventare oggetto di un racconto. Così, in realtà, è più costituita da un insieme di flash che, insieme a Meroni, raccontano tutta una generazione che aveva voglia di esplodere e forse non ha dato tutto quello che avrebbe potuto.
Nel ruolo dello sfortunato calciatore, l'attore Alessando Roja.

Cerca altre notizie di tuo Interesse o Condividi!

1 commento :

  1. Gigi Meroni un genio nel calcio e nella vita. Come il suo gol all'Inter, con un pallonetto, mentre retrocedeva dalla porta avversaria. Quando andava a spasso con una gallina al guinzaglio, lui che si disegnava i suoi vestiti originali da solo, che intervistava la gente chiedendo un parere su Gigi Meroni, che come pittore, non finì mai il ritratto della sua amata Cristiana, non riuscendo a fargli gli occhi. Ma il "non finito" è la caratteristica del genio, come si è manifestato anche in Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti. A volte anche la vita è un "non "finito". Cfr. ebook (amazon) di Ravecca Massimo. Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

    RispondiElimina