AAA: Stiamo cercando persone che amano scrivere e fare un' informazione libera e di Tendenza. Il blog Cervelliamo ti aspetta come Autore. Potrai divertirti nel trattare qualsiasi argomento e guadagnare da quello che scrivi. Invia un articolo di prova dalla sezione: "INVIACI IL TUO ARTICOLO! "

venerdì 27 maggio 2011

Quanto è importante il meteo?

Pubblicità

Siamo tutti pronti per il week end e siamo tutti pronti a guardare le previsioni meteorologiche, dal Nord al Sud, la domanda è la stessa : che tempo farà domani?

Il tempo ci condiziona, non c’è nulla da dire; la metereopatia esiste ed influenza il nostro sistema immuno endocrino, e predispone a contrarre malattie direttamente collegate alle variazioni di tempo e clima.
Sappiamo che la luce del sole e l’esposizione ad essa, ci fa migliorare l’umore, godiamo infatti degli effetti benefici che derivano dalla produzione della serotonina.

Alcuni soggetti risentono di effetti negativi al cambiamento di temperatura, è almeno un italiano su tre ad essere sensibile.

Si parla anche di sindromi metereopatiche cioè un insieme di fattori che possono produrre dei disturbi nei soggetti più sensibili: l’ipotalamo che produrrà una grossa quantità di serotonina ( stress e depressione ne beneficiano), la tiroide produce un eccesso di tiroxina, il surrene produce le catecolamine, tra cui l’adrenalina ed il cortisolo.

Esistono anche le sindromi stagionali legate al passaggio autunno-inverno / primavera-estate che alternano depressioni del tono dell’umore con periodi di eccitazione in primavera/estate.

L’arrivo di perturbazioni aumenta l’elettricità nell’atmosfera, che può influire sullo stato fisico dei soggetti sensibili; ma anche alcuni venti come il Fohn un vento caldo e secco.

Alcuni Centri di Ricerca in Bioclimatologia, come quello a Milano, associano ai diversi tipi di climi delle patologie, e suggeriscono a seconda dei disturbi, a quale paesaggio avvicinarsi maggiormente.
Ad esempio i boschi e le colline sono suggeriti a chi ha nevrosi con disturbi somatizzati, la pianura è invece consigliata a chi soffre di crisi d’ansia, l’alta montagna è invece consigliata a chi soffre di disturbi dell’attenzione e ha difficoltà a concentrarsi.

Cerca altre notizie di tuo Interesse o Condividi!


Nessun commento :

Posta un commento