AAA: Stiamo cercando persone che amano scrivere e fare un' informazione libera e di Tendenza. Il blog Cervelliamo ti aspetta come Autore. Potrai divertirti nel trattare qualsiasi argomento e guadagnare da quello che scrivi. Invia un articolo di prova dalla sezione: "INVIACI IL TUO ARTICOLO! "

mercoledì 9 febbraio 2011

Roma: Ricostruita la prima Vagina al mondo grazie a staminali autologhe

Partecia a Cervelliamo

L’agenesia vaginale o Sindrome Mayer-Von Rokitansky-Kuster Hauser è una malattia rara presente dalla nascita, caratterizzata dall’assenza dell’utero e della vagina mentre, le ovaie sono presenti e anche i genitali esterni sono normali.

Questa malattia, stando alle statistiche, attacca 1 bambina ogni 4000 ed in alcuni casi ci sono delle alterazioni anche a livello renale, scheletrico e cardiaco.

Potete quindi immaginare i danni fisici e psicologici che devono subire per la maggiore le donne, le quali sicuramente non avranno una vita normale.

Le speranze per combattere la Sindrome Mayer-Von Rokitansky-Kuster Hauser arrivano dall’Italia, nel Policlinico Umberto I di Roma, per la prima volta al mondo, è stata ricostruita una vagina utilizzando cellule staminali della stessa paziente.

La Professoressa Cinzia Marchese del Dipartimento di Medicina Sperimentale, ha realizzato l’espansione in vitro di cellule staminali della paziente e l’équipe del Prof. Pierluigi Benedetti Panici, Direttore del DAI di Ginecologia e Ostetricia, ha realizzato l’intervento di ricostruzione, effettuato a maggio 2006.

Ricostruire in laboratorio la prima vagina biotech con le cellule staminali prelevate dalla stessa paziente è stato il primo passo reso possibile dalla possibilità di riconoscere le cellule staminali della mucosa e di farle moltiplicare.

Gli interventi (finora due), in entrambe le pazienti hanno avuto l'attecchimento del tessuto del 99%.

La prima paziente è stata operata un anno fa, a 28 anni ed ora si è sposata ed è in buona salute.

La seconda, una ragazza di 17 anni, è stata operata nei giorni scorsi e l'intervento ha avuto successo.

Secondo la dottoressa Cinzia Marchese, questa tecnica potrebbe diventare utile anche per le donne con tumore e altri problemi vaginali inoltre, questa tecnica di base, apre anche alla ricostruzione di altri tipi di mucosa come quella della bocca o quella intestinale e alla cornea e alla congiuntiva.

Cerca altre notizie di tuo Interesse o Condividi!

Nessun commento :

Posta un commento