AAA: Stiamo cercando persone che amano scrivere e fare un' informazione libera e di Tendenza. Il blog Cervelliamo ti aspetta come Autore. Potrai divertirti nel trattare qualsiasi argomento e guadagnare da quello che scrivi. Invia un articolo di prova dalla sezione: "INVIACI IL TUO ARTICOLO! "

sabato 20 dicembre 2014

PREZZO TOYOTA RAV 2.0 MULTIDRIVE S 4WD STYLE, CONSUMI, SCHEDA TECNICA E CARATTERISTICHE TECNICHE, DICEMBRE 2014

Auto esclusiva per chi predilige le Toyota, parlerò in questo di articolo delle informazioni generali, caratteristiche tecniche e del prezzo per la Toyota RAV4 2.0 Multidrive S 4WD Style.
Una bellissima auto molto spaziosa per chi preferisce queste tipo di vettura, da quando inizierai a guidarla non potrai più farne a meno e con il suo design molto appariscente sarai sempre ben notato.

Modello della Toyota RAV4

Sono stati creati tre modelli per la Toyota RAV4 a benzina con cilindrata 1987 e con prezzi differenti.
I tre modelli sono:
RAV4 2.0 Multidrive S 4WD Style (di cui verrà trattato in questo articolo)
RAV4 2.0 Multidrive S 4WD Lounge al prezzo di 34.950 euro
RAV4 2.0 Multidrive S 4WD Active al prezzo di 31.750 euro

Prezzo e consumi

Il prezzo della Toyota RAV4 2.0 Multidrive S 4WD Style nel mese di dicembre si aggira intorno ai 33.250  euro chiavi in mano esclusa ipt.
Puoi rivolgerti a un concessionario Toyota per richiedere ulteriori informazioni per il modello da te preferito.
Descriverò i consumi dichiarati dalla casa madre:
Urbano ha un consumo di 9,2 litri per 100 km effettuati
Extrurbano consuma circa 6,1 litri di carburante per 100 km effettuati
Il misto consuma ben 7,2 litri per 100 km effettuati
L'emissioni CO2 è 167 g/km.

Corpo vettura e prestazione

Il tipo di carrozzeria della Toyota RAV4 è fuoristrada chiusa
Il numero delle porte e i posti a sedere sono 5
La massa a pieno carico è 1680 kg
Il bagagliaio minimo è 547 dm3 e quello massimo è 1746 dm3
La capacità del serbatoio è di 60 litri
La larghezza è 185 cm, la lunghezza raggiunge i 457 cm, l'altezza è 166 cm e ha un passo di 266 cm
La velocità massima della Toyota RAV5 è di 185 km/h
L'accelerazione da 0 a 100 km/h è in 10,7 secondi

Motore
PROMOZIONE TOYOTA RAV4, PREZZO TOYOTA RAV4 DICEMBRE 2014


Il motore della Toyota RAV4 è costituito da 4 cilindri in linea
La cilindrata raggiunge i 1987 cm3
L'alimentazione è benzina
La potenza massima regime è 111 kW 151 CV a 6200 giri al minuto
La coppia massima è 195 Nm
La trazione dell'auto è integrale permanente
Il cambio della Toyota RAV4 è a variazione continua CVT pulegge a diametro variabile unite da cinghia a 0 rapporti
L'omologazione antinquinamento è Euro 5
Continua »

RIFIUTI: MULTA DI 42 MILIONI DI EURO PER L'ITALIA, IL MOVIMENTO 5 STELLE DENUNCIA I MINISTRI E I PRESIDENTI DEL CONSIGLIO RESPONSABILI

Dal tribunale del Lussemburgo arriva una stangata all'Italia: multa di 40 milioni e penalità di 42 milioni di euro ogni sei mesi di ritardo nell'attuazione delle direttive europee riguardanti lo smaltimento dei rifiuti.
Infatti l'Italia è venuta meno in modo "persistente" agli obblighi riguardanti la gestione dei rifiuti, inoltre ben 218 discariche, distribuite equamente tra le varie regioni italiane, contenevano rifiuti pericolosi per la salute.
Dalla sentenza emerge che non basta semplicemente chiudere una discarica o coprirla con dei detriti per ottemperare agli obblighi, ma si deve proceder con una vera e propria bonifica.
All'Italia è stato concesso parecchio tempo, ma alla scadenza del termine in alcuni siti i lavori non erano in corso e in altri erano appena cominciati.
Il ministro dell'Ambiente Galletti aveva placidamente affermato che l'Italia non avrebbe pagato un euro di multa perché si era sostanzialmente messa in regola.
Denuncia Movimento 5 StelleConvocato in audizione alla Camera dal Movimento 5 Stelle, ha subito ritrattato affermando che effettivamente quella multa sarebbe stata inevitabilmente pagata.
Da qui deriva la denuncia del Movimento 5 Stelle, infatti è stato presentato un esposto contro chi ha governato durante il periodo di infrazione: ministri competenti e presidenti del Consiglio, tra cui Renzi, sono stati denunciati alla Corte dei Conti per danno erariale.
Denuncia legittima: le discariche non a norma inquinano il nostro ambiente ed è inammissibile che a pagare siano i cittadini.
Pertanto se verranno accertate responsabilità oggettive è giusto che a pagare siano gli amministratori, colpevoli di non aver risolto adeguatamente l'annoso problema dei rifiuti.
D'altronde responsabilità politica significa proprio questo: rispondere politicamente dei propri errori.
Chi ha sbagliato deve iniziare a pagare di tasca propria.
Continua »

ISIS CROCIFIGGE ANCORA. SERVIZI SEGRETI SCOVANO SITI JIHADISTI. L' ITALIA CONTROLLA I FANATISMI IN RETE

Ancora shock dall'Isis.
Nuove immagini stanno facendo il giro in rete, un uomo ad Aleppo, città siriana, è stato crocifisso.
Si tratterebbe di una "spia", che aveva localizzato degli edifici dell'Isis attraverso alcuni microchip.
L'uomo, accusato di essere una spia di Assad, è stato crocifisso, poi i jihadisti hanno esposto il corpo sopra un furgone, che è stato fatto girare per la provincia di Al-Bab.
Nel video virale, i boia mettono ancora in mostra le loro orribili azioni: amputano le mani alla vittima e poi la decapitano.
Gli uomini dell'Isis provocano ancora l'Occidente, ed intensificano le violenze per contrastare le resistenze.

Infatti, le forze dei miliziani in nero sono sotto assedio, tra la resistenza Peshmerga ed i raid aerei di Damasco, degli Stati Uniti e delle truppe iraniane.
Ormai è noto l'uso dei siti in rete da parte dell'Isis, e il vicepresidente del Copasir e senatore di Area Popolare, Giuseppe Esposito, ha dichiarato in merito:
"La comunicazione è la parte più importante dello Stato islamico per giocare la partita tra informazione e disinformazione. 
Al Baghdadi è il portavoce del Califfato, ma insieme a lui ci sono altri due imam: uno dedito alla comunicazione e l'altro all'ideologia. 
Questo sistema, una sorta di triumvirato è replicato in ogni città e in ogni regione governata dall'Isis".

A 'Il Tempo', ha rivelato:
"L'Isis ha un proprio sito internet registrato con dominio italiano. 
Il portale è di proprietà di un polacco residente in Germania.
Si tratta di un sito già sotto la lente di ingrandimento dell'intelligence. 
Su questi siti vengono pubblicati i video dei martiri della jihad, ma sono anche utilizzati per il merchandising che frutta all'Isis circa 200 milioni di dollari: il passaporto dello Stato islamico costa 12000 dollari, le magliette si vendono a 8 dollari, le bandiere a 7 e il libro ne costa 21".

Isis, crocifissione ad Aleppo. Servizi segreti controllano siti
L'Isis mostra la "spia" crocifissa, prima di amputarla e decapitarla
Ma il pericolo più grande per l'Italia, sostiene, deriva dai cosiddetti 'lupi solitari', poiché:
"si tratta di persone deboli che non hanno avuto il coraggio di di partire per la Siria. 
Sono loro che potrebbero commettere gesti eclatanti per apparire sui giornali.

Il problema è che questi soggetti sono i meno identificabili per i nostri servizi di sicurezza che in questi anni stanno compiendo un grandissimo lavoro evitando sciagure per il nostro Paese".
I Servizi Segreti italiani stanno indagando su alcuni italiani convertiti all'Islam, che sul social Facebook scambiano messaggi inneggianti alla guerra.

Sono circa 40 gli indagati, uomini dai 20 ai 45 anni.
Due sono i nomi resi noti, quello del 39enne Fabio Esposti-convertito in Fabio Yahya Esposti -, nato a Modena e residente a San Giacomo delle Segnate, e il 42enne di Quistello, Massimiliano Roveri- convertito in Maximiliano Abdel Rahim Roveri-.
La Repubblica, ha scritto che i servizi di sicurezza stanno indagando sui due uomini che sembrano essere orientati verso un estremismo religioso, tuttavia, non hanno mai fatto riferimento al terrorismo, piuttosto, ostentano una totale dedizione e aderenza ai testi sacri e al moralismo estremo.

La Questura di piazza Sordello ha rilasciato dichiarazioni rassicuranti:
"Non abbiamo notizie di combattenti mantovani partiti per la Jihad ed unirsi ai miliziani dell'isis. 
Non abbiamo attenzionato alcun individuo che abbia partecipato in modo diretto o indiretto ad attività legate alla Jihad".
Il compito dell'intelligence resta arduo, non è semplice distinguere nell'esternazione radicale tra il semplice fanatismo religioso e l'estremismo che conduce alla minaccia terroristica dell'Isis.
Continua »

NEWS GOSSIP: COPPIE VIP SCINTILLANTI E DIVORZI FIAMMEGGIANTI 2014

Il 2014 si avvia verso la fine.
Ma è sempre ricco di gossip: coppie, divorzi, triangoli e tanto altro.
I protagonisti sono i vip, italiani e stranieri, più amati.

Nel dettaglio, una lista dei gossip più importanti del 2014:

Amal e George: il matrimonio, svoltosi a Venezia é durato un weekend.
E' stato un evento lussuoso e chiacchierato.
Magari anche tanto invidiato?
Sicuramente, il matrimonio più atteso, dal momento che George è stato uno scapolo d’oro, fino al suo 'grande passo'.

Buffon  e D’Amico
La coppia nata per motivi di lavoro tra campi di calcio.
E, per la grande passione, scatenatasi  davanti alle bellissime spiagge greche.
Un flirt?
Per ora, l'unico dato certo è che Buffon ha archiviato il suo matrimonio con Alena Seredova.
Ilaria D’Amico ha fatto gol…, nel cuore di Buffon?

Marrone vs Bocci e Chiatti.
Che bel trio..
La coppia formata da Emma Marrone e Marco Bocci era stata considerata come una bellissima storia d'amore.
Ma...
Tutti pensavano che fosse amore, invece era un calesse.
Emma, per l’ennesima volta, si è vista sfilare via il suo compagno.
Infatti, Stefano De Martino ha sposato Belen Rodriguez.
Ora...
E' il turno di Bocci che sposerà Laura Chiatti, incinta di Marco.
Emma rimane single...
I suoi ex si sposano e, diventano papà.

Matrimonio Pitt e Jolie
Sette anni di fidanzamento e, 6 figli hanno fatto cascare la coppia di Hollywood, nella melensa trappola del matrimonio.
I due attori  si sono sposati una cerimonia intima e non osannata.
L’abito della bellissma Jolie era un Versace, ornato con i disegni fatti dai suoi figli.

Divorzio Paltrow e Martin
Lei è una delle attrici più chic, lui è il cantante dei Coldplay.
Dopo 10 anni di matrimonio e due figli (Moses e Apple) i due divorziano.
Ma...
Rimangono teneri amici.
Lui infatti ha acquistato la casa, vicina all'abitazione dell’ex moglie, con la scusa di stare vicino ai figli.
E frequenta una nuova compagna: Jennifer Lawrence.
Lei si dedica al lavoro, con gran classe e dedizione.

Matrimonio Hunziker e Trussardi
La showgirl e l’imprenditore sono infatti convogliati a nozze due mesi fa, dopo tre anni di fidanzamento.
 GOSSIP: COPPIE VIP SCINTILLANTI E DIVORZI FIAMMEGGIANTI 2014
Matrimonio Pitt-Jolie
Michelle è incita della seconda bimba, figlia di Trussardi: ad un anno dalla nascita di Sole, infatti, Michelle ha annunciato l’arrivo di un’altra bimba.

Alessia Marcuzzi
La conduttrice è convolata a nozze con Paolo Calabresi Marconi.
Il matrimonio è stato inaspettato.
E...
Pubblicato  via social, attraverso un post sul suo blog.
Continua »

ULTIMA ORA, L'INFARTO GIOVANILE NON HA PIU' SEGRETI, LE SUE CAUSE GENETICHE SONO STATE SCOPERTE

E' stata pubblicata, nei giorni scorsi una notizia, che sicuramente rivoluzionerà la concezione e la cura dell'infarto giovanile.
La nota rivista "Nature", ha dato la notizia, che è frutto di lunghe ricerche ed esperimenti.
Dopo studi lunghissimi e complicati di alcuni ricercatori dell'Università di Verona e della locale Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata, si sono isolati ed identificati gli "esoni", che veicolano i trigliceridi ed il colesterolo nel sangue e che quidi sono i responsabili dell'infarto del miocardio.
Si tratta questo, di un enorme progresso in avanti per capire esattamente le cause genetiche che inducono l'infarto del miocardio.


Lo studio, completamente nuovo, è stato coordinato da Sekar Kathiresan, che è ricercatore dell'Università di Harvard e del Massachusetts Institute of Technology di Boston.
Laa ricerca si è focalizzata principalmente su soggetti che hanno manifestato infarto giovanile o "precoce", cioè come si definisce in medicina ed in cardiologia, l'infarto che colpisce le persone prima del compimento dei 50 anni negli uomini e prima dei 60 anni nelle femmine. In questo modo si è potuto studiare tutti i casi che rappresentano un campione ideale per studiare approfonditamente il Dna durante l'infarto, in questi casi infatti il ruolo dei fattori genetici è ritenuto essere fondamentale.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha da sempre evidenziato che le malattie cardiovascolari rappresentano in assoluto la patologia maggiormente diffusa e la principale causa di morte al mondo, sia nei Paesi ricchi e sviluppati che in quelli in via di sviluppo o addirittuta definiti "poveri".
In questo gruppo di malattie, l'infarto miocardico acuto è la prima causa di morte e determina da solo oltre 7 milioni di decessi ogni anno.
SCOPERTPO A VERONA IL GENE CHE CAUSA L'INFARTO GIOVANILE
Mutazioni genetiche e DNA
Stili di vita scorretti quali fumo, diete ipercaloriche e ricche di grassi e scarsa attività fisica sono le principali cause che determinano l'infarto, ma anche la geneti e la predisposizione gioca un ruolo importante, visto che per queste cause avvengono circa il 40% del rischio ddegli infarti in età definita "giovanile".
Il miglioramento delle tecnologie per l'analisi precoce e lo studio approfondito del Dna, sono stati fondamentali progressi nel riconoscimento dei fattori geneticiche provocano l'infarto, anche se, per ora la loro definizione completa sfugga ancora agli sforzi dei ricercatori.

I ricercatori dell'ateneo veronese conducono da anni studi a tale proposito, sulla genetica dell'infarto nell'ambito dello studio veronese sul cuore, ormai noto in tutto il mondo come "Verona Heart Study", che è stato reso possibile anche grazie al supporto della Fondazione CariVerona e della Regione Veneto.
Continua »

LEGGE DI STABILITA' : FIDUCIA ALLE 5 DEL MATTINO A UN TESTO PIENO DI ERRORI

Dopo una notte passata in aula, alle 5 del mattino è arrivata la tanto agognata fiducia alla legge di stabilità.
Renzi ha ringraziato senatrici e senatori, ma il testo a cui è stata data la fiducia è pieno di contraddizioni, errori e commi fantasma.
Lo stesso viceministro dell'Economia si è scusato per le norme mancanti:" Ci scusiamo per gli errori commessi anche nella relazione tecnica".
Violente sono state le proteste del Movimento 5 Stelle:" Ci rifiutiamo di votare il teso di topolino, ci chiedete davvero di esprimerci su qualcosa che non esiste?".
Le polemiche sono dovute al maxi emendamento presentato in fretta e furia dal Governo Renzi.
Proteste in senatoAi senatori è stata concessa solo una mezz'ora di tempo per studiare le nuove pagine, peraltro contraddittorie con la legge di stabilità, e in questo lasso di tempo si è fatta passare la legge che decide la politica economica del nostro paese.
A Renzi interessava portare a casa il risultato per poterlo comunicare a reti unificate, ma questa legge ricadrà sugli italiani ed è inammissibile che in una democrazia parlamentare non si sia potuta discutere una legge di stabilità che aumenterà le tasse.
Nei confronti della legge sono state avanzate anche critiche su quel poco che c'era scritto.
Si contestano i 10 milioni per il porto di Molfetta nella cui maxifrode è indagato proprio un senatore del Pd, si contesta l'ennesimo regalo alle slot machines, mentre pochi giorni fa il Governo non ha concesso uno sgravio fiscale ai lavoratori delle terre alluvionate.
Dal canto suo Renzi prosegue ed esclama:" Tagliati 18 miliardi di tasse. Dai che stavolta l'Italia la cambiamo per davvero".
La prima affermazione è pura falsità.
Sulla seconda dobbiamo credergli: l'Italia la sta davvero cambiando.
In peggio.
Continua »