AAA: Stiamo cercando persone che amano scrivere e fare un' informazione libera e di Tendenza. Il blog Cervelliamo ti aspetta come Autore. Potrai divertirti nel trattare qualsiasi argomento e guadagnare da quello che scrivi. Invia un articolo di prova dalla sezione: "INVIACI IL TUO ARTICOLO! "

venerdì 6 marzo 2015

SCOPRI LA PISCINA MIRABILIS DI BACOLI

L'associazione Onlus Sire Coop nell'ambito del progetto "I love Campania" organizza per domenica 8 marzo 2015 alle ore 11:00 l'evento "La Cattedrale Sotterranea" con visita alla Piscina Mirabilis con passeggiata in vigneto e raccolta di agrumi.

La visita guidata riguarderà la famosa Piscina Mirabils situata nel centro storico di Bacoli, una cattedrale sotterranea definita dal grande Francesca Petrarca “Ammirabile”. Autentico gioiello dell'arte e dell'architettura, è la più grande cisterna romana di acqua potabile mai realizzata. Costruita nel periodo Augusteo e interamente scavata nel tufo, fu utilizzata per approvvigionare di acqua gli uomini della Classis Misenensis, divenuta Classis Praetoria, la più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino (AV), con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e all’ area flegrea. A seguire i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno pregiati vini flegrei e avranno la possibilità di raccogliere agrumi (arance, mandarini e limoni) direttamente dagli alberi: quello che sarà raccolto, verrà pesato ed acquistato direttamente sul posto: tutto nel cuore dei Campi Flegrei.

PISCINA MIRABILIS DI BACOLI
Il programma prevede alla ore 11:00 il raduno dei partecipanti nei pressi della Villa Comunale di Bacoli, vicino al Ristorante ex Caliendo in via Miseno con registrazione dei partecipanti, successivamente ci sarà l'inizio della visita guidata alla Piscina Mirabilis, passeggiata in vigneto e raccolta agrumi. Alle ore 12:30 ci sarà la fine delle attività. Per raggiungere il punto è consigliabile uscire dalla tangenziale all'altezza Pozzuoli-Arcofelice. Il contributo organizzativo è di euro 5,00, mentre per i soci Siti Reali euro 4,00 con richiesta di esibire la tessera socio valida per l’anno in corso. La prenotazione è obbligatoria via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti. Per maggiori info e prenotazioni è possibile contattare il numero 392 2863436, la mail cultura@sirecoop.it oppure visitare il sito web www.sirecoop.it.

Continua »

Ultime Notizie Faida Vibo Valentia, cinque arrestati

11.35 Cinque ordinanze di custodia cautelare a Vibo Valentia, per omicidio, porto abusivo di armi, favoreggiamento e rapina, reati tutti aggravati del metodo mafioso: ad eseguirle la Polizia, dopo le indagini sull'omicidio di Fortunato Patania, ritenuto boss del clan con lo stesso nome. Da quell'omicidio scaturì una faida tra i Patania e la cosca rivale dei Piscopisani: cinque i morti e 6 i tentati omicidi in 10 mesi, da ambo le parti. I sicari erano killer professionisti, assoldati nell'Europa dell'Est.

from Ultim'ora Televideo http://ift.tt/1DYf6Hk

via IFTTT
Continua »

Ultime Notizie Lega,Tosi:"Potrei candidarmi in Veneto"

11.13 "Se il Consiglio Federale della Lega mantenesse la posizione del commissariamento valuterei le dimissioni da segretario della Liga Veneta. Poi a quel punto, liberi tutti". ha detto Tosi a Radio 24. "Se venisse portata avanti la linea del commissariamento, la frattura sarebbe irreparabile. Spero che rivedano questa decisione" dice, e - a proposito di una sua candidatura a governatore del Veneto - "Sono sempre stato leale sostenendo la candidatura di Zaia. Salvo poi essere commissariato".

from Ultim'ora Televideo http://ift.tt/10nsnMO

via IFTTT
Continua »

YOTAPHONE 2: SMARTPHONE CON UN SECONDO DISPLAY E-INK A PARTIRE DA 749 €

Yotaphone 2 , lo smartphone caratterizzato dall’integrazione di un secondo display con tecnologia “e-ink”, ad inchiostro elettronico, sulla parte posteriore.

E’ costituito da ottimi materiali che sono stati assemblati in modo perfetto, senza la minima sbavatura. La cura dei dettagli la si vede in ogni singolo componente. 
La forma dello smartphone è molto particolare e dovuta sia ad una ricercatezza di linee morbide e smussate, sia a soluzioni tecniche che prevedono l'inserimento di ben due display coperti da Gorilla Glass 3. Le dimensioni sono di 69.4x144.9x8.95 mm e ha un peso di 145 g. La memoria RAM è di 2 GB e la memoria interna di 32GB. Ha un display di 5 pollici AMOLED, 1080 X 1920 e il display posteriore di 47 pollici 960x540 pixel. La batteria è di 2500 mAh con ricarica Wireless; il sistema operativo è aggiornato a Android 4.4.2 KitKat. La fotocamera è di 3246x2448 pixel.
Si tratta di un hardware molto buono considerando la tipologia di prodotto e la diagonale del display. Lo schermo posteriore non è solo un'estensione dell'Amoled anteriore, ma può diventare tranquillamente lo schermo principale con cui gestire lo smartphone. 

Grazie a tre funzionalità software, potremmo gestire home di vario tipo, vedere screenshot della schermata "a colori" o fare il completo "mirror" del display principale con tutta la classica interfaccia Android. Il display principale, invece, è un Super AMOLED da 5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD a 16 milioni di colori. Colori un po’ saturi, non regolabili, ma ampio angolo di visione e visibilità alla luce del sole in linea con altri prodotti Amoled con l'ovvio vantaggio di spostare la schermata sul lato opposto per vederla anche sotto il sole più forte.
Un telefono che stupisce!!!Yota Device ha integrato, oltre a YotaEnergy per la gestione dei consumi, anche YotaHub che permette di gestire il display posteriore.
Per quanto riguarda la fotocamera la qualità generale non è ottima ma siamo comunque a livelli discreti e in linea, per esempio, a quelle del Nexus 5.

E' un telefono che stupisce e porta qualcosa di davvero nuovo all'interno del panorama smartphone. Un device che cerca di puntare tutto sull'esclusività, sulla qualità costruttiva e su una soluzione tecnica davvero inusuale. L'idea c'è, la realizzazione è ottima anche a livello software ma ancora manca qualcosa che potrebbe arrivare con futuri aggiornamenti. Ancora un po' di sviluppo e un prezzo magari non da day one visti i 749€ in Italia e potrebbe essere un ottimo acquisto.
Continua »

PENSIONI: CESARE DAMIANO INTERVISTA AL MANIFESTO CONFERMA SI' FLESSIBILITA' NO PRESTITO PENSIONISTICO

Cesare Damiano in una sua recente intervista rilasciata al quotidiano Il Manifesto, conferma coerente con il suo pensiero quando si tratta di tematica pensionistica, non vede di buon occhio il prestito pensionistico anche se il governo è favorevole ad una 'soluzione' come questa, ribadisce il fatto che non è una soluzione al problema mentre la flessibilità sull'età anagrafica per il pensionamento lo è e precisa, nella sua intervista, che Tito Boeri ha ripreso una proposta di cui era primo firmatario e riguardava appunto la possibilità di entrare in pensione a 62 anni e 35 di contribuzione con la riduzione dell'8% in decrescendo fino al raggiungimento dell'età di 67 anni rendendo più malleabile il metodo, inoltre la commissione Lavoro della Camera aveva anche proposte in illo tempore di ampliare a tutti ciò che la legge Maroni aveva previsto solo per le donne e cioè il regime sperimentale opzione donna, andando in pensione a 57 anni e 35 di contribuzione con il calcolo totalmente contributivo.

Parla inoltre di due anni di priorità alternative che lo governo ha messo dinnanzi alla tematica pensionistica dove l'unica apertura è stata data agli esodati con le sei salvaguardie ma specifica comunque che è il numero di essi che ha ricevuto la pensione è molto più basso dei 170 mila salvaguardati, in quanto sono solo 80 mila che hanno potuto godere del 'beneficio' delle salvaguardia sul numero ragguardevole della stima fatta dall'Inps su richiesta della Fornero, 393 mila, stime comunque sempre aleatorie in quanto molti raggiungeranno i criteri richiesti entro il 2020.

INTERVISTA A CESARE DAMIANO
CESARE DAMIANO
Cesare Damiano inoltre nutre seri dubbi per il taglio delle pensioni che Tito Boeri vorrebbe praticare anche se è d'accordo sul concetto ma non sull'asticella in quanto si dovrebbe alzare questa asticella almeno a 5 mila euro mensili, addizionando tutti i proventi pensionistici, poiché chi ha lavorato una vita intera si vedrebbe decurtato il proprio assegno vitalizio e Damiano non è assolutamente d'accordo su questo passo anche se rimane convinto della bontà del concetto espresso da Tito Boeri; come contrasta il prestito pensionalistico e ammortizzatori sociali per chi è vicino alla pensione proposte da Giuliano Poletti, in quanto non le trova come risolutive al problema, ma intende battersi, avendo anche l'appoggio delle sigle sindacali unite, fino in fondo per la flessibilità dell'età anagrafica e la scelta fatta dal lavoratore stesso per quanto riguarda la sua uscita dal lavoro.

Infine Cesare Damiano rilascia una dichiarazione molto significativa in quanto a questo esponente politico non interessa assolutamente gli strumenti che si possono esercitare ma interessa esclusivamente arrivare alla risoluzione della questione anche sapendo che le correzioni richieste per ottenerla costerebbero all'incirca alcuni miliardi all'anno, di conseguenza Damiano si batterà per affrontare il problema ma soprattutto per risolverlo!
Continua »

L'IISIS DISTRUGGE IL SITO ARCHEOLOGICO DI MINRUD


LA DENUNCIA DEL MINISTRO DEL TURISMO IRACHENO

Un nuovo danno irreparabile al patrimonio artistico mondiale di valore inestimabile è stato compiuto dagli uomini dell'ISIS di al Bagdadi che hanno distrutto uno dei siti archeologici più importanti dell'era della Mesopotamia situata nell'antica città di Minrud, nei pressi di Mosul, occupata dagli uomini dell'Isis.
Il sito archeologico è considerato dall'UNESCO come patrimonio dell'Umanità.
Il tutto è stato distrutto con una colonna di bulldozer e non ci sono al momento filmati documentati sullo scempio compiuto.
Lo denuncia il ministro del turismo iracheno affermando che "L'ISIS continua a sfidare la volontà del mondo e dei sentimenti dell'umanità".
ERA PATRIMONIO DELL'UMANITA UNESCO
Gia nei giorni scorsi altri uomini del Califfato avevano distrutto nel Museo della Mesopotamia a Mosul importanti reperti come statue e manufatti che sono risultate soltanto copie nella quale gli originali sono stati gia messi al sicuro,
La città era stata fondata dal re Shalmanaser tra il 1274-1254 ac che divenne capitale dell'Impero Assiro sotto la guida di re Assurbanipal II tocando i 100.000 abitanti.
Gli scavi sono iniziati nel 1849 sottto a guida dell'Impero britannico terminati poi negli anni 70 nel 900 portando alla luce anche il palazzo reale trovato in perfetto stato conservativo con all'interno la statua di re Assurbanipal II e statue con corpo di animale e testa umana e oltre ad altri oggetti in avorio.
Buona parte del "Tesoro di Minrud"  composto da 613 pezzi era stata messa gia al sicuro durante l'arrivo degli americani nella seconda guerra del Golfo nel 2003 portato quindi nei caveau della Banca Centrale Irachena,
Continua »